Dolce

Achille e Matisse, e una torta d’avena alle ciliegie e mandorle.

Gli ultimi post parlano delle mie abitudini, di quello che quotidianamente mi circonda rendendomi felice. Vi ho raccontato la mia cucina, i profumi che l’avvolgono e i sapori che impreziosiscono un piatto. Di come gli ingredienti vengono scelti, accolti e portati a casa e quanto rispettarne la stagionalità sia importante non solo per coglierne la… Continue reading Achille e Matisse, e una torta d’avena alle ciliegie e mandorle.

Dolce

Il piacere di cucinare, e una (finta) “pizza” fruit Tart.

Cucino tutti i giorni. Un tempo era qualcosa che svolgevo solo quando il tempo libero me lo permetteva o quando la pigrizia non prendeva il sopravvento. Era uno di quei rituali che tenevo per me dentro le quattro mura di casa, dove il silenzio regnava e il profumo degli ingredienti mi teneva compagnia. Mi piaceva… Continue reading Il piacere di cucinare, e una (finta) “pizza” fruit Tart.

Dolce

La solitudine nei pasti e, una ciambella al limone e liquore alle mandorle.

Sono una gran solitaria, lo so ormai da tempo, ed è inutile girarci intorno. Io, pranzi e cene, preferisco consumarli in gran silenzio, e con alcune pietanze accade più del dovuto, trascinandomi altrove mentre un normalissimo pasto aspetta di esser consumato. Ma so bane quanto mi piaccia godere e gustare un boccone in tutta tranquillità.… Continue reading La solitudine nei pasti e, una ciambella al limone e liquore alle mandorle.

Dolce

I racconti in cucina, e una gallette alle fragole e lavanda.

Mi piace così. Dopo una giornata fatta di corse, di respiri interrotti, di parole lasciate dentro al cassetto e di numeri accatastati nella moleskine, mi piace arrivare a casa ritrovare le mie cose e cercare tra pensieri che siano solo miei. Mi rivedo nel silenzio della mia cucina, seduta sulla mia poltrona rètro, a immaginare… Continue reading I racconti in cucina, e una gallette alle fragole e lavanda.

Dolce

Firenze, il mio workshop e, una crostata con marmellata di mandarini.

È già trascorsa una settimana dal soggiorno fiorentino. Conservo ancora dentro l’entusiasmo di una bambina, la gioia di aver incontrato delle persone meravigliose e la pienezza di aver condiviso con loro un'esperienza straordinaria. Avevo la sensazione mi mancasse qualcosa, poco prima del viaggio, senza sapere davvero cosa fosse. Ho custodito per me la possibilità che… Continue reading Firenze, il mio workshop e, una crostata con marmellata di mandarini.

Secondi

Quando il bello è anche buono, e le polpette di fave e piselli.

Sento sempre il bisogno di bellezza intorno a me. Mi piace raccoglierla, ricercarla non solo nelle cose intorno ma in un dettaglio in cui spesso è racchiusa la vera essenza. Oggi la ricerca del bello è sempre più un’esigenza primaria dell’individuo e della società. Il bello è qualcosa di naturale, ma che va coltivato giorno… Continue reading Quando il bello è anche buono, e le polpette di fave e piselli.

Primi

Il piacere della pasta fresca.

Prendeva i barattoli dalla dispensa, li sistemava vicino alla spianatoia, si tirava su le maniche del grembiule con due elastici bianchi, gli stessi che la zia usava in sartoria. Con movimenti decisi e leggeri maneggiava la farina sentendone il calore che passava attraverso le mani. Sentiva il profumo della semola rimacinata mescolato alle uova, mentre… Continue reading Il piacere della pasta fresca.

Dolce

I libri che amo, e i miei cookies al cioccolato.

Le serate, quando il lavoro non si prolunga oltre il dovuto, mi piace trascorrerle a casa, distesa sul mio lettone e attorniata da libri di cucina. In genere, mi lascio guidare dal nome o perfino dalla copertina, lasciando al contenuto il riserbo di rivelarsi un’incredibile sorpresa. Mi piace sfogliarli prima di addormentarmi, prendo appunti lasciando… Continue reading I libri che amo, e i miei cookies al cioccolato.

Dolce

Di ricicli inaspettati, e il mio primo banana bread!

Se mi ritrovo a spulciare il mio quaderno di ricette, mi rendo conto, per lo più, di trovare quelle appartenenti alla mia tradizione. Sfogliandolo mi accorgo di come il ricordo si adagi tra una virgola e l’altra, di come la passione non cessi neppure di fronte ad un punto, anzi, interrogandosi sull’ immaginario, si spinge… Continue reading Di ricicli inaspettati, e il mio primo banana bread!

Dolce · lievitati.

La forza dell’attesa, e le fette biscottate ai cereali.

Tanti sono i motivi per apprezzare l’arrivo di questo mese: il risveglio della terra mentre il sole spia le nuvole ferme nel cielo, il respiro profondo che invita l’animo ad ascoltarsi e arrendersi alla gioia di un dolce momento. L’essenza col quale mescola colori, profumi facendoli scivolare nella forza dell’attesa. Ma io, di questo mese,… Continue reading La forza dell’attesa, e le fette biscottate ai cereali.