Primi

Bavette con pesto di melanzane e mandorle.

Bavette con pesto di melanzane e mandorle.
Ci sono cose che amo lentamente. Come la quiete di casa. La luce che filtra dalla finestra. Ed entra con prepotenza scandendo i suoi colori. Amo il silenzio, in armonia col battipanni sui tappeti. Il brusio della scopa sul pavimento. L’acqua del rubinetto che gocciola, scandendo i minuti. Il profumo del caffè che borbotta sui fornelli. Ritrovo quel senso di libertà, tra le lenzuola profumate di pulito.
E mi piace.
Scoprirmi in tutti quei gesti, che costantemente si ripetono. E mi ritrovo in un nuovo giorno, che potrebbe essere già ieri, e neanche me ne sono accorta.
Ecco la ricetta…
Come si fa il pesto…
-uno spicchio d’aglio
-basilico
-olio extravergine d’oliva
-3 melanzane nere
-80 g di mandorle
– sale
-pepe
In un barattolo, versate l’olio e uno spicchio d’aglio. Chiudete e lasciate che riposi tutta la notte.
Il giorno dopo, prendete le melanzane, pelatele, e mettetele in acqua salata per circa un’ora. Trascorso questo tempo, scolatele per bene e asciugatele. Tagliate a cubetti, non troppo piccoli e lasciate friggere in olio abbondante. Nel frattempo, in un mortaio, pestate l’aglio, il basilico e le mandorle. Aggiungete parte delle melanzane già cotte, e con delicatezza pestatele fino a ridurle in poltiglia. La rimanenza mettetela da parte.
Saltate il tutto con le bavette, aggiungete le altre melanzane e servite con l’olio aromatizzato.
Buon pranzo.
Et voilà.

image image 

image 

Annunci

9 thoughts on “Bavette con pesto di melanzane e mandorle.

  1. la quiete di casa per me é al mattino presto o la sera tardi. Momenti in cui riesco a scrivere ed a raccogliermi con me stessa. Negli ultimi tempi ho difficoltà a ritrovarla, il lavoro mi sta portando via troppo tempo e fatica e la sera crollo ed al mattino non sono poi tanto lucida. Infatti mi manca scrivere di questi momenti ma leggedoti sono riuscita a ritrovare un tantino di quella calma nonostante sia ancora pomeriggio ed ho ancora tante cose da fare.

    Oggi ho fatto anch’io un pesto di stagione, con le fave fresche, colato su delle bavette, vorrei riuscire a fotografarlo…se riesco!

    Ti abbraccio!

    Liked by 1 persona

    1. Ed io ne sono felice. Se attraverso queste mie parole, sono riuscita a trasmetterti quel senso di serenità che al momento ti manca. Succede un pó a tutti. Di correre insieme al tempo. Di girovagargli intorno, come fossi una ladra di aria. Ma tu fermati! E tra le dita raccogli quell’istante e poi respira.
      Aspetto di vedere la tua ricetta. Buona domenica!

      Liked by 1 persona

  2. Capisco perchè ci siamo “sentite” subito… amiamo le parole, amiamo giocarci, amiamo fermare pensieri, riflettere, ricordare, dare importanza alle piccole cose… piccole eppure grandi, a volte persino fondamentali… la serenità è nascosta lì e anche la più semplice quotidianità può contenere raggi di sole e pesti golosi con cui condire momenti…

    Liked by 1 persona

    1. Francesca, per chi come noi, mangia pane e amore, lasciando cadere molliche di pensieri che attendono solo di esser raccolte, prima che il vento le porti via, ci si incontra. Ci si sente. Ci si incastra nello stesso identico modo. Solo per afferrare attimi come fossero erbe selvatiche. E racchiuderli in un barattolo per ricordare ciò che resta. Buona domenica 😘

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...