Conserve

Quando arriva, lentamente se ne va…

È arrivata lentamente l’estate.
Sarà stato quel sole rovente sui muri, o quella luce che al mattino ingentiliva le strade o magari quel profumo di fiori così intenso. Quasi mi irritava all’inizio, certo é che quando arriva mi regala uno sguardo affettuoso, poi mi sorride e a me viene voglia di viverla.

Case piccole, assolate, prive di colore, fiori alle finestre e sui balconi. Panni stesi per strada sui fili sottili e ai lati pezzi di legno a sostenerli. Vicoli a tratti maleodoranti, ma pieni della loro storia.
La campanella del gelataio che passa ” pi dariti a granita ” o del panettiere sempre di corsa. Picchi hanno tutti fretta.

La Sicilia é una meraviglia da scoprire, ti entra dentro ed è difficile farla uscire.
È un incontro lento, goffo. Un modo di vivere a cui bisogna abituarsi. Putie che aprono prestissimo e chiudono quando vogliono, il viavai delle comari e quelle ore piene di passione.
Io qua voglio stare.
Nella confusione di silenzi improvvisi, all’ombra furtiva di alberi spogli.  E a rassicurarmi voglio trovare l’ultima ora del giorno, un pezzo di cielo e il rumore della spuma bianca. Il riflesso incerto di un mare denso come olio, di barche appena illuminate, di panchine ancora vuote.

Il mio ritorno l’ho pensato così. Con la marmellata di fichi preparata in casa e i miei biscotti preferiti. Sembra quasi di sentirne il profumo.

  Marmellata di fichi:

-1 kg di fichi 
-1 limone biologico
-500 G di zucchero 

Come si prepara…
Pulire per bene i fichi senza togliere loro la buccia. Tagliarli e metterli in una casseruola, aggiugere il succo del limone, lo zucchero e mescolare. Lasciate che riposi per almeno due ore. Trasferitela poi sul fuoco e fate cuocere fino a che non avrà raggiunto la giusta consistenza. Versate dentro i vasetti precedentemente sterilizzati e capovolgete.



Per i biscotti…
– 200 g di farina 00
– 100 g di zucchero
– 100 g di burro
– 1 uovo
– lievito per dolci
– zucchero a velo

come si prepara…
Formate una fontana con la farina, mettete il burro a temperatura ambiente, impastate dolcemente con le dita. Aggiungete lo zucchero, l’uovo e il lievito continuando sempre ad impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Avvolgetela nella pellicola e lasciate che riposi in frigo per mezz’ora.
Trascorso questo tempo, stendete la pasta, con la formina che piu gradite formate i vostri biscotti. Con una formina piu’ piccola bucate il centro di metà dei dischi di pasta frolla.
Vanno in forno a 160° per 10 minuti.
Li ho lasciati raffreddare e farciti con la marmellata di fichi.


  

Annunci

22 thoughts on “Quando arriva, lentamente se ne va…

    1. Giovanna che bello ritrovarti tesoro! Devo venire a spulciarti con calma, chissà quante meraviglie hai preparato. Si, che ricordo. Spesso ci svegliava tutti quanti il pomeriggio. Si faceva a gara per scendere sotto. E no, che non mi offendo! Curiosa di vedere cosa ci metti tu. Ciao dolcezza.

      Liked by 1 persona

      1. Ciao carissima, bentornata! sicuramente marmellata di agrumi che è quella che mi piace di più ho in dispensa perché l’ho preparata io. Ciao a presto, ti aspetto!

        Mi piace

  1. Ben ritrovata! Questo post è meraviglioso! Dalle foto, alle ricette… passando attraverso l’incantevole racconto della tua estate! Mi hai messo voglia di tornare in Sicilia! 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Io ci vivo da quando sono nata eppure quest’anno mi è parso avesse un abito nuovo, con colori più vivaci. L’ho vissuta in modo diverso e mi sono letteralmente innamorata di luoghi che fino a poco tempo fa mi sembravano uguali ad altri. Ogni angolo intriso di storia e la voglia di raccontarlo era tanta. Sono felice se attraverso queste poche righe io sia riuscita a trasferirti la voglia di tornare. Un abbraccio!

      Mi piace

  2. Leggerti, e sapere quello di cui parli perché l’ho vissuto anche io, immersa nel blu di un’isola, prima, e dall’altra parte della Sicilia, poi. Leggerti, e sentire il rumore di quel carrellino che tutte le mattine passava a trasportare la farina al panificio sotto casa. Leggerti, e sentire ancora la voce di quel signore che ogni mattina ci diceva qualcosa in più sull’Isola.
    Leggerti, e sentire ancora il profumo dei gelsomini, avere negli occhi ancora il colore dei fichi d’india, sentire il rumore del mare.
    Leggerti, e vedere affiorare tutti quei ricordi che ho chiamato mal di Sicilia, perché non me ne sarei andata più da quella pace.
    Di fichi ne ho mangiati tantissimi, tagliati a fette sul pane. E questo barattolino potrei riempirlo di tutti i ricordi che ho di questa splendida estate. Bentornata.

    Mi piace

    1. Paola felice io, tu sia stata bene nella mia terra. Può regalare tanto anche se spesso c’è ne dimentichiamo. Preferiamo andar altrove, quando attorno è ricco di magia. Sono ricordi sedimentati dentro, che custodirò gelosamente. Ma sono pronta a ricominciare, più carica di prima. Sono pronta a riaprire gli occhi e sentire i profumi attorno del pane appena sfornato, il suono del clacson, quasi a dire ” suvvia che non c’è tempo per sognare ”
      Ma io non smetto e non farlo neanche tu. Un abbraccio

      Mi piace

  3. Felice che sia ritornata, non sono mai stata in Sicilia e leggendo il tuo post mi stai facendo venir voglia di scoprirla. I fichi li adoro, la marmellata poi una vera delizia, sento il profumo dei tuoi biscotti…buona serata Melania. Un abbraccio

    Mi piace

    1. Tiziana grazie mille! Devi venir prima o poi e soprattutto se vorrai sarò lieta di conoscerti. Sarebbe davvero bello. Qui troverai i profumi a coccolarti, i sapori a viziarti e l’azzurro del mare a lasciarti senza fiato. Un abbraccio

      Mi piace

  4. Eccoti ed eccole le foto, il blog rinnovato e ben messe in evidenza, con le tue parole ricche di sentimenti e di emozioni. Fortunata a vivere nella tua terra e a apprezzzare le cose essenziali e autentiche, piace anche a me molto la Sicilia, cugina della mia Calabria, con parole simili, usanze e cultura che si sfiorano e si mescolano oggi con altre culture perché quando si abita vicino al mare le culture si moltiplicano e ci regalano nuove visioni. Penso che é per questo che la nostra gente é cosi’ tanto generosa.

    Una confettura deliziosa e le foto , bé sono belle come lo erano priam con una luce più giusta.

    Ti abbraccio!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...