Dolce

Un 2018 tutto da scoprire.

Ricomincio questo nuovo anno dopo la lunga pausa natalizia. Ricomincio dalle cose semplici.
Da un tempo lento che non ha fretta di correre, da un foglio bianco che aspetta di essere riempito, e da una strada nuova tutta da percorrere.
Non c’è direzione. So già che da qualche parte porterà. C’è soltanto il desiderio di vivere lasciandomi guidare dalle cose che più amo.
Un anno che comincia equivale sempre ad un nuovo inizio. Ai buoni propositi che quasi tutti ci prefiggiamo, ad un calendario ancora da riempire. Ma i cui giorni rassomigliano alle certezze che inseguiamo, gli equilibri che manteniamo e a quell’ingrediente segreto cui non riusciamo a rinunciare.
Passati questi giorni di festa, i pranzi, le cene, le continue rimpatriate in famiglia si ritorna alla normale routine, ma soprattutto a riordinare laddove qualcosa appare confuso.
Non so se anche a te succede, ma la sensazione di smarrimento prende il sopravvento i primi giorni del nuovo anno. Smarrimento dovuto forse al carico di aspettative, ai nuovi progetti, il lavoro da svolgere.
Ecco perché ho deciso di guardarmi indietro, ripercorrere i passi fatti finora, e riprendere da ciò che ho lasciato.
Senza alcuna rincorsa, che mette solo stanchezza e procura un gran fiatone. Scelgo di indossare scarpe nuove, camminare lentamente, osservare ciò che mi sta intorno senza perdermi nulla.

Dico GRAZIE AL 2017.
Chiedo PERMESSO AL 2018.

Entro in punta di piedi nei giorni che saranno. Scarterò pian piano ciò che non mi occorrerà tenere. Imparerò sempre più a tener stretto ciò che val la pena custodire.
Continuerò a studiare tanto. Tantissimo. Sto già lavorando al programma per il workshop di Aprile, e a tutti gli altri progetti.
Leggerò un buon libro la sera quando non sarò troppo stanca.
Scriverò di più. Terrò allenata la mente ed il cuore. Conserverò ogni briciola che cadrà per terra. Servirà a ricordare tutti i passi fatti.
Accenderò i fornelli tutte le volte che il cuore lo dirà. Mi lascerò trasportare da un buon profumo. Assaporerò con maggior entusiasmo tutti gli istanti che non conosco ancora.
Imparerò ad esultare anche dinanzi ad un errore, da lì ripartiró, e avrò una nuova via da seguire.
Continuerò a fotografare con lo stesso entusiasmo di sempre. Guarderò dentro l’obiettivo con occhi nuovi.
Mi prenderò una pausa quando sentirò il bisogno di farlo, quando la stanchezza prenderà il sopravvento o soltanto quando i pensieri sentiranno la necessità di volare liberi.
Scriverò sul blog settimanalmente come ho sempre fatto cercando di rispettare le varie scadenze. Cercherò di arricchire queste pagine con quello che abita nella mia dispensa. Mi piacerebbe raccontarvi una parte di me che sul blog è poco presente. Ossia le ricette semplici che porto in tavola. Sto ancora decidendo se lo farò attraverso i vari canali social o se trascriverle qui su questo diario. Strada facendo deciderò come procedere, magari insieme a voi stessi capire cosa scegliere.

A questo 2018 non chiedo nulla se non di non perdere mai la gioia per quel che faccio. Che in fondo la felicità è un sentimento leggero.

image

image

Cake con cioccolato fondente, mandorle e sale.

Cosa occorre:
200g di cioccolato fondente
4 uova
100g di zucchero semolato
70g di burro
80g di mandorle
100g di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale di Cervia o sale rosa dell’himalaya

Per decorare:
1 cucchiaio di cacao amaro
120g di mascarpone
80ml di panna fresca
Mandorle per decorare

Come procedere:
Fate sciogliere il burro ed il cioccolato in un pentolino. Mescolate e fate intiepidire. Aggiungete poi, lo zucchero, i tuorli, uno alla volta e mescolate.
Tritate finemente le mandorle e unitele all’impasto, il sale e la farina precedentemente setacciata con il lievito.
Montate a neve ferma gli albumi e incorporateli al composto aiutandovi con una spatola.
Imburrate uno stampo da plumcake. Versate l’impasto e fate cuocere in forno a 180º per i primi 20 minuti. Poi a 170º per 25 minuti o fino a quando non sarà pronto.

Lasciate intiepidire e sfornatelo su una gratella.
Per decorare: in una planetaria lavorate il mascarpone per qualche minuto, la panna insieme al cacao e unite il tutto.
Cospargete con mandorle, tagliate a fette e servite.
Ricetta tratta e modificata dalla rivista ci piace cucinare di Rossella Venezia.

image

image

25 thoughts on “Un 2018 tutto da scoprire.

  1. tanti auguri mia cara per tutto ciò che desideri. Anch’io cerco di affrontare questo inizio combattendo le mie ansie con tanti buoni propositi. Questo dolce è gratificante , magnifico nella sua , apparente, semplicità e poi lo hai presentato in modo elegante e raffinato. Bravissima mia cara

    Mi piace

  2. Mi sembrano ottimi propositi i tuoi e ti auguro di portarli tutto a termine con il massimo delle soddisfazioni.
    Ottimo il tuo cake che baciato dai quei raggi di sole dona ancor di più un segno di speranza.
    Buon inizio !

    Mi piace

  3. Sinceramente non ho mai fatto piani “da anno nuovo”, ho sempre cercato di vivere al meglio quello che viene senza pormi particolari obiettivi o buoni propositi a parte cercare di vivere più serenamente possibile e di godere sempre anche delle piccole cose belle della vita. Come ad esempio godere di una fetta di torta fatta con amore e passione come questa. Mi ispira proprio tanto e la glassa sopra sembra così golosamente invitante

    Mi piace

  4. Brava Melany!! Un sacco di progetti e buoni propositi!!iniziare con tante idee ed energia non può che portarti a grandi risultati!! E li meriti!!! Tutti!!!🐞🐞🐞❤️😍 nel frattempo gustiamoci una fettina di questa delizia …magari insieme davanti ad una tazza di caffè fumante!!! Un abbraccio bedda! Patty❣️🎈

    Mi piace

  5. Buon anno amica mia, non perdere mai la gioia e l’entusiasmo per quello che si fa è essenziale.
    Che questo 2018 ti porti tutto ciò che il tuo cuore desidera.
    Io mi limito a lasciarti un grande abbraccio.

    Mi piace

  6. Grazie per questo magnifico post, per le bellissime parole, che il nuovo anno sia un carico di soddisfazioni e cose meravigliose! La ricetta invitante e piena di dolcezza come sei tu! Un abbraccio 💚

    Mi piace

  7. Sono rimasta a bocca aperta, nel leggere questo primo tuo foglio di diario 2018. Che dirti…è bellissimo inclusa anche la ricetta. Grazie tante, continua a scrivere. È tutto meraviglioso.

    Mi piace

  8. Ogni anno parto con dei buoni propositi, puntualmente qualcuno lo disattendo eppure questa cosa mi carica molto, quindi è un espediente che utilizzo volentieri per ripartire con il piede giusto. Perché lo vogliamo o no, è naturale considerare dicembre come il mese dei bilanci e quindi ci serve sempre uno slancio, soprattutto quando non tutto é andato come avremmo voluto. Come sempre verrò a trovarti, attendo tanti bei pensieri, ricette e bellissime foto. Buon anno nuovo Melania!!

    Mi piace

  9. Bellissimo qui, le foto, ma anche quello che leggo. Passione, progetti, bilanci e impegni. Ho sempre pensato che darsi dei piani sia alla base di ogni sensazione felice. Oltre che l’avvio per i piccoli e grandi successi.Io quando mi do delle scadenze, paradossalmente mi rianimo e trovo la forza necessaria per fare. Buon tutto 😉

    Mi piace

    1. Ciao Simona,
      benvenuta nel mio blog! In queste pagine che da sempre assomigliano ad un diario, un ricettario in costante crescita.
      Inizio l’anno sempre con dei buoni propositi, degli appunti, dei traguardi che desidero raggiungere. Li annoto, ogni tanto sfoglio le pagine, leggo tra le righe e colgo la forza necessaria a non mollare. Anche quando le cose sembrano non arrivare. Sono felice di leggere che anche per te è lo stesso. A presto e buon inizio.

      Mi piace

  10. Carissima, ben ritrovata! Spero che il 2018 possa esaudire tutte le tue speranze e i tuoi desideri! Intanto mi gusto queste splendide foto e questo dolce meraviglioso! Un bacio e un abbraccio caro!

    Mi piace

    1. Non è sempre facile riuscire a mostrare quella parte di semplicità che poi caratterizza le nostre giornate. Ma è fondamentale per me svincolarmi dal concetto di bello e perfetto ad ogni costo. È una sfida con me stessa, e una promessa a chi mi segue che le cose buone sono quelle che abbiamo sotto gli occhi, sempre.

      Liked by 1 persona

  11. Forse sarà anche l’età, non lo so ma io vivo il giorno, uno dopo l’altro. Ho smesso di fare programmi tanto poi succede sempre qualcosa che me li fa andare a monte. Ho tanti sogni e spero che prima o poi riuscirò a realizzarli. Tanti ne ho già realizzati e ringrazio il cielo per questo. Vivo il momento e me lo godo, non facendomi distrarre dai pensieri negativi. La felicità è fatta di piccoli attimi e se sei distratto, rischi di non coglierli, meglio rimanere concentrati. Ottimo il tuo dolce, quello si che sarebbe da scoprire. Buon fine settimana Meli, un abbraccio grande

    Mi piace

  12. Mi unisco alla tua richiesta per questo 2018: non perdere mai l’entusiasmo, per quello che faccio, per quello che ho imparato, per quella che sono diventata. Gli chiedo di insegnarmi a lasciar andare ciò che non va più, di mettere un punto definitivo, lì dove c’erano solo sospensioni. Gli chiederò di insegnarmi ad avere fiducia di me stessa e dei miei errori, perché è da lì che si può ripartire. Riscoprire le cose semplici, la preziosità degli istanti e del tempo che si ridurrà sempre di più, per tutti gli impegni che avremo. Ripartire dalle cose semplici come hai fatto tu, con una torta che avrà profumato di buono tutta casa e che renderà più dolci i risvegli del mattino.
    Felice anno nuovo e incrociamo le dita per questo 2018

    Mi piace

  13. Ho abbozzato qualche mese fa un post in cui la parola “ricominciare” è protagonista, vediamo quando lo completerò e se gli darò voce pubblica… intanto è lì, ho voluto fermare dei pensieri prima che il 2017 finisse, quando il 2018 era però già all’orizzonte e quel verbo correva, per farsi sempre più spazio… è bello sapere che possono esserci tutti gli inizi (e i ri-inizi) che sentiamo e desideriamo, è bello avere la libertà di decidere come-quando, è bello tornare alle cose che amiamo ma anche seminare da zero, è bello avere un intero anno davanti e sapere così poco di lui… perchè è tutto da scoprire. E’ come una teglia o uno stampo, prima di essere riempito. Scommetto che tu hai guardato bene quello da plumcake, prima di versare l’impasto… e ti sei goduta il suo lento scivolare, poco a poco, mentre pensavi ai nuovi progetti in caldo a preriscaldare…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...