Senza categoria

Clafoutis estivo con pomodoro, olive e basilico.

 

Le settimane così piene di lavoro non mi hanno concesso la possibilità di prendermi qualche giorno per riposare. Lavorare dentro una cucina non è affatto semplice. I ritmi frenetici, gli orari serrati, il dovere che incombe sempre, nonostante la stanchezza alle volte prenda il sopravvento. Ho lavorato sodo senza mai fermarmi e, sudato tanto per afferrare tutte le certezze di cui avevo bisogno.
Ma ora è arrivato il momento di lasciare fluire i pensieri liberi. Di far si che si scontrino anche solo per il desiderio di voler intraprendere strade diverse. È il momento di appiccicarsi addosso l’odore dell’entusiasmo e di iniziare ad abitare oggi, i giorni del domani.

Inizio a pensare alla mia estate e a ciò che voglio ottenere. Allungo lo sguardo un po’ più in là verso nuovi progetti, quei sogni estivi e che, si fanno via via più leggeri.
I pensieri casuali si snodano fino a sfiorare la nuova stagione, quel bisogno impellente di tenere tutto sotto controllo. Sto già lavorando ai prossimi workshop e spero entro questa estate di chiudere il programma.
Mi piacerebbe poter dedicare più spazio alla lettura, alla narrativa, ai libri di poesia e perdermi nei versi che più mi piacciono. Mi piacerebbe acquistare qualche libro di cucina in inglese, rispolverare al contempo la lingua e magari trarne ispirazione. Così come con la scrittura è fondamentale anche in cucina.

Voglio godere di questo riposo che mi attende, ma senza la necessità di escludere le cose che amo. Vorrei integrarle, anzi, per approfondire, imparare, arricchirmi ancora di più e tornare a Settembre con un bagaglio pieno di cose belle.
Vorrei scattare molte più foto di quelle che ho fatto negli ultimi mesi. Il sogno più grande sarebbe anche cambiare la macchinetta che seppur nuova mi incita a non accontentarmi. Vorrei esplorare nuovi angoli attraverso la luce, seguirla, sentirla mia fino ad afferrarla. A tal proposito, in progetto c’è anche un viaggio verso Nord. Case e luoghi, alla scoperta di culture e cibo diverso.

Vorrei accendere meno il forno dati i nostri 36º e quell’umido che ti si appiccica addosso. Vorrei dare spazio invece, a ricette semplici, leggere che si preparano in poco tempo e sopratutto con quel che si ha.
Qualche settimana fa quando sono andata a Pachino ho raccolto casse di pomodoro, ne ho fatto delle confetture, altri invece, come si faceva ai vecchi tempi stanno stesi al sole ad essiccare.
Una delle ricette sfornate è questo clafoutis pieno di sapore, con il profumo intenso del basilico e il pomodoro che si scioglie in bocca.
Eccola qui, la ricetta nella sua semplicità.

image

image

058FBD0C-E6CA-420B-9FDF-CFC5DDB02A11

633944F3-26C9-414B-8067-BDFC11D3F2AF

044F6359-D0B5-47D2-9207-F5F3B570A1F3

Clafoutis estivo con pomodoro, olive e basilico.
Cosa occorre:
100g di farina
2 uova
70g di olio
2,5 dl di latte
250g di mozzarella
Foglie di basilico
Olive nere
Pomodoro
1 noce di burro
1 spicchio d’aglio
Sale
Pepe

Come procedere:
In una ciotola setacciate la farina, unite le uova e con l’aiuto di una frusta mescolate. Lentamente aggiungete il latte e l’olio. Dovrete ottenete una pastella fluida, aggiungete l’olio, l’aglio tritato, le foglie di basilico il sale e il pepe.
Imburrate una pirofila e distribuite sul fondo i pomodori, le olive e la mozzarella fatta a piccoli pezzi. Versate la pastella e infornate a 180º per 35/40 minuti. Servite il clafoutis tiepido o freddo.
image

14 risposte a "Clafoutis estivo con pomodoro, olive e basilico."

  1. Mamma mia che bontà! Davvero noi in Italia siamo fortunati; guarda con pochi ingredienti cosa hai tirato fuori! Non ho ancora capito bene che lavoro fai ma già se fai qualcosa che ti piace, è una gran fortuna. Perciò ti auguro di riposarti per poi riprendere alla grande, a settembre. A presto

    Mi piace

  2. Sìììììììììììììììì. I progetti personali anche quelli che ci scegliamo da noi, cui ci dedichiamo anima e cuore sono cmq impegnativi e alle volte ti scopri spossato dalla stanchezza ma poi in un angolino riesci a recuperare altre energie.
    Credo davvero che la curiosità sia la spinta a crescere a confrontarci ad imparare. Come mi piace! Ed è per questo che sono curiosa anche di leggervi perché per me è un pezzo in più di vita di sentire di profumi che mi porto nel mio piccolo bagaglio di conoscenze e vita. E così raccontadoci di progetti mi gratifico con il tuo profumato clafoutis estivo di verdure!

    Mi piace

  3. Tesoro fai bene a prenderti un po’ di riposo. Tutti abbiamo bisogno di staccare la spina, così possiamo ricaricare le batterie. E poi è bello avere anche il tempo di coccolarsi, di fare progetti per il futuro. Spesso si rimane ingolfati dai mille impegni contingenti e non si riesce a guardare oltre.
    Io invece vedo benissimo questa delizia, mi sembra quasi di sentirne il profumo.

    Mi piace

  4. Questo clafoutis è semplicemente fantastico e sicuramente lo replicherò nella mia cucina pasticciona.
    Io invece ho bisogno di pausa, sto passando un periodo un po’ così, alcune certezze vacillano, e…debbo capire e riprendere forza ed entusiasmo.
    Ti abbraccio forte amica bella e buona estate…ti auguro di trovare momenti per te ❤

    Mi piace

  5. Dopo un lungo periodo di assenza forzata dal pc torno e trovo questi scatti meravigliosi, di questi pomodori ne sento quasi il profumo, quello che quassù al nord non si trova, quello degli ortaggi stupendi che ho mangiato al sud e che invece quassù arrivano con la consistenza del marmo e il sapore del nulla, acerbi e conservati nei frigoriferi… guardo i tuoi scatti e mi immagino seduta su un gradino di pietra bianca a sbocconcellare un pomodoro ancora caldo di sole e profumatissimo e in questo momento ti invidio da morire!
    E’ un post stupendo e che profuma d’estate 🙂
    Un abbraccio!

    Mi piace

    1. Tati, ti direi prendi un volo e raggiungimi. Staremmo in giro ore e ore a raccogliere pomodori, con un cappellino di paglia in testa, a spremerne il succo per vederne la consistenza e sentirne il sapore. Oh quanto sarebbe bello! Tornare a casa e mangiare di quel che si è raccolto. Dal primo, al dolce semplicissimo! So che con il caldo il forno si accende meno, ma questo vale la pena provarlo. Un abbraccio

      Mi piace

  6. ricetta salvata, da provare assolutamente! facile, estiva ma molto originale… sempre fatto clafoutis dolci, questo tuo sarà il primo salato che sperimento 😉
    buon weekend cara!

    Mi piace

    1. Ciao Tiziana, che bello ritrovarti! Anche per me è sempre stato solo ed esclusivamente dolce il clafoutis, non avevo mai incluso o pensato alla versione salata. Poi, gli esperimenti in cucina mi hanno portato qui. Di fronte ad un piatto rivisitato e dal sapore unico. Buon weekend a te e spero di ritrovarti presto.

      Mi piace

  7. Sai che non lo preparato mai dolce ma questo salato lo trovo più intrigante e poi si presenta benissimo non ho i tuoi pomodori appena raccolti ma cercherò di arrangiarmi con quello che troverò domani al mercato, il mio frigo oggi piange, sono stata fuori quindi non c’è nulla.
    Ti auguro di riposarti per bene.

    Mi piace

    1. È una versione un po’ insolita, se vogliamo, ma molto gustosa! Io l’ho provato la prima volta con altri ingredienti. Perfezionandone man mano qualcosa è diventato uno di quei piatti ottimi a stupire in tavola. Stavolta porta con se i sapori semplici della campagna e di un giorno di raccolto: il pomodoro, il basilico fresco ed il suo profumo intenso, le olive…insomma, si è vestito d’estate! Un abbraccio Giovanna!

      Piace a 1 persona

  8. Sono curioso per la destinazione al Nord 🙂 ci vuole staccare, dedicarsi ad altro o approfondire quello che più ci piace e che abbiamo un po’ trascurato.
    Clafoutis delizioso 🙂

    Mi piace

  9. L’estate sta procedendo e abbiamo già tuffato parecchi pomodorini nell’impasto… quanti altri ancora ce ne saranno? Fatta scorta di uova e di nuove teglie? Non so tu, ma io ho voglia di riempirne tante… e fino all’orlo! 🙂

    Mi piace

    1. Quest’anno a differenza delle altre volte ho più grinta. Non mi lascio scalfire dal caldo, anche se estenuante. Piuttosto, ho voglia di riempire vasetti di confetture, di marmellate, di affondare cucchiaini in dolci profumati o torte salate. No, questa estate ha un sapore del tutto nuovo e intenso.

      Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...