Dolce

Le prime volte di una torta alle carote.

Qualche settimana fa vi ho raccontato di come alcuni ingredienti, più di altri, mi infondono una certa sicurezza. Sicurezza che poi riverso in un piatto di pasta, un secondo o tuttalpiù in un dolce come è mio solito fare.
Ma, a quella buona dose di conoscenza, si contrappone, come sempre, quella percentuale non per nulla indifferente di inesperienza.
Ora, non pretendo certamente di conoscere tutti gli aneddoti e i segreti che girano intorno alla cucina, ma è chiaro che il sentirmi spaesata se non smarrita di certo non aiuta.
Così è stato quando ho pensato di preparare la torta alle carote.
Risale a quattro anni fa il primo assaggio, che mi fece rimanere impresso quel sapore per giorni.
Una consistenza, piuttosto umida, con un retrogusto speziato, che, quasi, mi asciugava il palato, la crema al formaggio così corposa e che, per me, era rimasta sconosciuta fino a quel preciso istante.
Il secondo ricordo legato a questa preparazione risale certamente subito dopo a quell’assaggio. Il web era pieno di torte alle carote: da quella ai datteri, a quella speziata e, perfino, quelle ricoperte di strati di crema al formaggio.
Dopo vari esperimenti sono riuscita a tirar fuori la mia versione con meno spezie di quelle che ero solita sentire in quel dolce, ma col retrogusto di nocciole tostate. Un solo strato e senza nessun formaggio spalmabile per renderla elegante nella sua presentazione.
Mi piacque quel sapore, ma quella fu l’ultima volta che sfornai la torta alle carote, fino ad oggi.
Oggi, vi racconto di questa. Una torta alle carote che nasce dal desiderio di voler risentire un sapore già conosciuto. Si, perché ci si affolla in questa lotta continua ai sapori nuovi, effimeri, dimenticandoci (quasi) del tutto di quelli che già conosciamo. Ha tutti i profumi che ho sentito, le spezie che ho amato, il formaggio che mi ha stupita all’interno di un dolce…
Ho messo le mandorle tritate finemente come fossero una farina e l’ho farcita con una crema al formaggio preparata la sera prima.

IMG_8211IMG_8205

Torta alle carote

Cosa occorre:

300g di farina (250g di farina di farro, 50g di farina alle mandorle)
Mezza bustina di lievito in polvere
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di chiodi di garofano
1 cucchiaino di noce moscata
1 pizzico di sale aromatizzato all’arancia 1 cucchiaino di aroma alla vaniglia
220g di olio di semi di girasole
300g di carote grattugiate (circa sei carote)
200g di zucchero semolato
3 uova grandi

Per il formaggio cremoso:
125g di zucchero a velo
1 cucchiaino di aroma alla vaniglia
70g di burro non salato a pomata
300g di formaggio cremoso spalmabile

Come procedere:
Con l’aiuto di un trita verdure grattugiate le carote. Potete utilizzare anche una semplice grattugia. Nella ciotola della planetaria lavorare le uova insieme allo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e gonfio. A filo incorporate l’olio, la vaniglia, le carote grattugiate e mescolate. Unite le farine, il lievito, le spezie, il sale e mescolate fino a quando il composto sarà omogeneo. Accendete il forno a 170º per 35 minuti e fate cuocere l’impasto. Io ho utilizzato uno stampo da 15x10cm per ottenere 3 torte, ma volendo potreste utilizzare uno stampo da 18 cm ed ottenerne due. Come sempre uno stampo imburrato può facilitare l’estrazione della torta. La crema al formaggio l’ho preparata la sera prima per una resa maggiore durante la farcitura della torta. Ho utilizzato il burro a pomata mescolato insieme allo zucchero a velo, la vaniglia e per ultimo il formaggio spalmabile. Ho versato poi in una sache a poche e riposto in frigo per l’intera notte. Raccomando sempre di far raffreddare completamente le torte in modo da non aver problemi quando saranno cosparsi di crema. Assemblare uno strato per volta e voila!

IMG_8204

IMG_8183IMG_8190

15 risposte a "Le prime volte di una torta alle carote."

  1. E’ da una vita che non sforno una torta di carote e le mie sono sempre accompagnate dalle mandorle tritate, talvolta dalle noci, quindi una serie di prime, seconde e anche terze volte, ma questa con la crema di formaggio mi manca e siccome è una gravissima carenza passerò di nuovo per una prima volta. Ma quanto sa di casa? Quanto è confortevole? Non posso proprio mancarla 🙂
    Un abbraccio!

    Mi piace

    1. Ciao tesoro, scusa se rispondo in ritardo!
      Neppure io mi so spiegare come certi dolci che hanno il sapore delle certezze finiscano riposte nel cassetto. Era da un po’ che non rispolveravo questo dolce e come hai scritto tu, ogni volta, sarà sempre la prima volta. Fra spezie, creme al formaggio che sanno di arricchimento e nocciole o mandorle il sapore non sarà mai uguale.
      Sono certa che ti stupirai se deciderai di provarla. Finirai col dirti: “come mai non ci ho pensato prima a realizzarla”.
      Ti abbraccio

      Piace a 1 persona

  2. Prima di tutto è bellissima e poi ne hai fatto una versione golosa e molto intrigante. Sai che ho fatto un paio di volte la torta di carote ma non lìho mai assaggiata io? L’ho preparata entrambe le volte su richiesta e mi hanno assicurato che era superlativa. La devo assolutamente fare.

    Mi piace

    1. Come non l’hai mai assaggiata???? Non può sfuggirti questa delizia Terry! A me, piace il fatto che non sia eccessivamente dolce nel suo sapore. Mi piace che in qualunque modo si sceglie di prepararla ne esce sempre una bontà. Che siano le mandorle, le nocciole o una crema al formaggio ho capito che, la torta alle carote è una certezza in cucina.

      Mi piace

  3. E’ meravigliosa questa torta…le foto parlano da sole! E’ da troppo tempo che non ne faccio una anche io, è un dolce che ha in sè qualcosa di confortante e che trasmette serenità ❤
    un abbraccio grande amica bella

    Mi piace

    1. Hai scritto Simo due parole che amo particolarmente: confortante e serenità. Tutto ciò che serve quando si parla di cucina, di profumi e delizie appena sfornate.
      Era tanto che non ne preparavo una anch’io, forse che io ricordi l’ultima risale agli inizi del blog. Sentivo profumo nell’aria di nostalgia.

      Mi piace

  4. Non essendo una torta tipica della mia tradizione ho scoperto la torta di carote che oramai ero vecchia 😉 confesso di averla fatta raramente, sono un po’ monotona e finisco sempre per riproporre rivisitazioni delle ricette della mi infanzia. A me piace molto anche con le noci

    Mi piace

    1. Beh, neppure per è stata una torta d’infanzia cosa che ho scoperto esser per molti. L’ho scoperta tardi anch’io, ma del resto in cucina non si finisce mai di imparare, giusto? La prima che provai fu proprio con le nocciole. Un sapore che ancora oggi ricordo in modo nitido. Ma si sa, non ci si diverte ai fornelli se non si mescola, si impasta e si frullano ingredienti sempre diversi e nuovi.

      Mi piace

  5. L’ho sempre amata e ammirata questa torta. Vedo varie versioni, conosco quella classica, ognuna a modo suo mi ispira! Visualizzo bene anche le tortine, come una volta avevo fatto… e adesso che abbiamo quegli stampini in comune e ci siamo lanciate, dobbiamo provare! 😉
    Gli strati raccontano di bontà a più piani, di livelli da salire, di sapori che vogliono essere raddoppiati o persino triplicati, di vette da scalare, di piacere che non s’accontenta solo di una base… la foto con la mano mi fa sorridere, immagino te tutta composta per la posa e l’attimo dopo però ti “tuffi” sulla fetta e mangi contenta… è stato così? 🙂

    Mi piace

    1. Immagini bene! Non ho perso un attimo! Finito lo scatto mi sono buttata a capofitto su quella fetta che non ne poteva più di starsene lì, tutta sola soletta. Ho capito che è un dramma realizzare queste foto dove sto in posa. Mi piace più fotografare gli altri che, finire io nel mirino del mio stesso occhio.
      Sai che ho una versione anch’io dei mini bundt cake alle carote e arance siciliane? L’ho realizzata un po’ di anni fa! Ogni volta, un sapore sempre nuovo e diverso.

      Mi piace

Rispondi a cucinaincontroluce Annulla risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...