Babka al cioccolato, con noci e mandorle.

Non era uno di quei giorni in cui desideravo scappare. No, neppure da me stessa. Mi succede ogni tanto di pensarci, e voler scappare dalla me che invece ha solo voglia di restarsene chiusa lì dentro. Io, al contrario, avevo solo voglia di ritrovarmi. Avevo bisogno di ritrovare quel tempo che dilata le cose, ne…

Un anno di me.

Ho iniziato per caso, mai per gioco. Ho iniziato quando vagavo tra le righe di parole taciute e annegavo nella confusione di quelle proferite. Ho iniziato quando le tasche erano vuote di tutto. Con me, solo un fazzoletto di sole. Quando l’unica certezza che avevo erano i sogni che tenevo stretti tra le mani. Ho…

Vivo sognando.

Ho sognato di vivere ed era un posto molto, molto strano: tutte le cose lì si toccano, s’intende da vicino, non da lontano. Ho sognato di vivere: è un posto col passato e col presente, e le cose succedono o prima o dopo, separatamente. Ho sognato di vivere-Vecchioni. Ho sognato per un istante di scansare…

Viaggi di andata e pensieri di non ritorno. 

Il pullman non mi è mai piaciuto. Ero costretta a prenderlo quando all’università si presentava come l’unico mezzo che dal paese mi portava in città. Gioivo se lo trovavo semivuoto. Mi regalava la possibilità di scegliere un posto tutto mio, e speravo che mai nessuno sedesse al mio fianco. Andavo fino in fondo scegliendo gli…

Ad un passo da te. 

Sprigiona i suoi profumi migliori quando esce dal guscio dopo lungo tempo. Assapora finalmente una felicità intatta, priva di pensieri.  Ripercorre ogni istante lentamente, anche se a tratti in qualcosa non si riconosce. Si prende pause quando cerca di razionalizzare. Smarrisce la via se trova distrazione, ma chiusi gli occhi trova il suo ritmo.  È così…

Challah al profumo d’arancia e gocce di cioccolato. 

Stropicciate bene gli occhi! Non è lunedì, ma l’ultimo giorno per partecipare al cRe-Cake 2.0: Challah Re-Cake #10 che apre le porte ad un lievitato magico e sorprendente. Gusto e forma vi stupiranno. La forma proposta da loro è una ciambella di rose, assai leggero poiché non c’è l’aggiunta del burro, ma dell’olio. Erano previste…

Seduta su un giorno di tanti anni fa. 

Mi tornano alla mente quei giorni trascorsi in campagna, dove bastava poco per essere felice, per ritrovarsi tutti insieme e star bene. Ognuno col suo compito. Ognuno con la sua lunga lista di ingredienti e cose da comperare. Gli uomini si occupavano di andare in macelleria, dal fornaio, a prender la legna. Alle donne di…

Non di solo pane…

Vorrei poterli cancellare quei giorni di cui non so cosa farmene e fermare quelli che sembrano sfuggire. Fermare la lentezza di attimi che si presentano come una leggera carezza. Sono mattine lente le mie, rotolo tra le lenzuola come fossero campi in fiore. Potrei voltarmi, afferrare quel sogno lasciato andare, oppure, lasciare che il torpore…