La cucina che racconta l’estate.

È il secondo anno che cerco di tener socchiuse le porte del blog. Niente vincoli, scadenze, costrizioni varie su consegne o altro. Solo un tempo scandito lentamente da cose semplici e da una cucina essenziale, dove gli unici ingredienti sono quelli raccolti nell’orto o presi al mercato al mattino presto. È un’ abitudine alla quale…

Torta di Pan di Spagna con bavarese alle ciliegie e ai frutti di bosco.

Proprio in questo periodo, l’anno scorso, scrivevo qui, sul blog, l’esigenza di non chiudere del tutto la comunicazione con voi. Parlo delle pubblicazioni sui canali social di ricette, viaggi e foto per non spezzare quel filo conduttore che ci lega.  Ne riparlo nuovamente perché l’estate pur essendo una stagione da molti amata, è la stessa…

L’estate a Copenaghen, e lo smørrebrød a modo mio.

Vi siete mai chiesti a quale luogo appartenete? Se il posto dove siete nati e cresciuti racconta di voi, quel che siete, quel che avete costruito nel tempo e che, con forza trattenete… Io, me lo sono chiesta quando sono arrivata a Copenaghen. Quando percorrendo le vie ho trovato tracce di un luogo che neppure…

Milano, e una crostata semplice con crema alle fragole.

Un viaggio inizia lento. Inizia dietro un finestrino, ad osservare le nuvole scorrere velocemente come a voler raggiungere un tempo che fugge. Da lontano intravedo quel senso di libertà attraverso scorci di luce che si diramano creando varchi ancora inesplorati. Un viaggio che inizia prima, ma che si completa con il ritrovamento della giusta sinergia…

L’estate è arrivata…

Quando ero piccola l’estate profumava di emozioni lente poggiate leggere sulle dita per soffiarle via allo spuntar del primo sole. I giorni più lunghi, la scuola finita, gli zaini riposti in un angolo con i sogni dentro, i piedi sempre scalzi per toccare forte quei pezzi di felicità. Aveva il sapore deciso di qualcosa che…

Lascia che il giorno sia tutto.

C’è stato un tempo in cui vestirsi di parole assomigliava al rumore delle stagioni, dove la leggerezza aveva il peso di un respiro ed il suono scandiva le paure che piano piano scivolavano via. C’è stato un tempo dove i giorni lenti e inesorabili si portavano dietro il rumore di chi non smette mai di…

Totò e i suoi detti.

“Quannu lampia ra matina, mancia, vivi e statti in cucina” Diceva così Totò quando la pioggia ci faceva visita la mattina presto. E seppur in casa fossimo presi da altro, tanto da non sentirlo, quel rumore, alla fine, capivamo lo stesso che ci avrebbe fatto compagnia: la pioggia. Lo capivamo perché Totò spuntava all’improvviso e…

Bisticci e sorprese!

Protestavo quando ero piccina, sbattevo i piedi opponendo resistenza, urlavo fino a cambiar color in viso e nessuno, sottolineo nessuno pareva scomporsi. Neppure mio padre dal quale mi aspettavo un po’ più di comprensione, mia madre invece, portava con sé “l’arte del tacere”. Diceva sempre che era utile apprendere a quella età che le discussioni…